LA GIOIA NEL CUORE

SCARICA: La Gioia Nel Cuore

Progetti di animazione, ricreazione e rieducazione per l’anzianetà.

“Movimenti lenti, ossa di vetro, memorie incerte. Sono vecchio. Il telefono non suona mai o forse non lo sento. Al terzo gradino non ce la faccio più. Non riesco ad allacciarmi le scarpe. Sono confuso e stanco. Non ricordo le parole di quella bella canzone. Mi manca sentirmi dire “ti amo”. Non mi capiscono quando parlo. Mi sento solo. Ho lavorato tanto e ora ho molto tempo per me e per gli altri. Mi riposo, mi rendo utile e mi diverto. Ho fatto tante cose nella mia vita, ho anche tanti bei ricordi. Sono fiero e posso dare buoni consigli. Il mio cuore ha avuto un palpito quando ho visto i miei nipoti. Quella canzone mi fa luccicare gli occhi. Mi piace quella donna. Sono vivo!”.

La vecchiaia attende tutti e possiamo accoglierla in molti modi: con paura e pessimismo oppure donandole senso, rendendola più lieve, dando forza alla ricchezza che porta con sé. La Cooperativa La Via Di Casa sostiene la famiglia in questa fase delicata della vita, sia per chi vive un’anzianetà ancora attiva e dinamica, sia per chi è malato o dimora in una casa di riposo.

I professionisti che animano La Gioia nel Cuore offrono per le persone anziane attività di animazione e/o ricreazione e/o ri-educazione affettivo-motoria e relazionale in grado di stimolare e riqualificare le molte risorse della persona matura – i cosiddetti potenziali tardivi – offrendo contemporaneamente supporto alle famiglie ed eventualmente agli operatori delle strutture d’accoglienza.

Nelle proposte de La Via Di Casa è utilizzato il metodo d’Integrazione AffettivoMotoria e Relazionale (In-Amore®) che utilizza una specifica gamma di tecniche psico-fisiche, emozionali e relazionali. Queste tecniche coprono uno spettro di esigenze molto ampio che va dai progetti di ricreazione, a proposte riabilitative semplici e complesse, fino a includere la relazione dell’anziano con i familiari, il sostegno alle famiglie nel delicato periodo che precede e segue il decesso del congiunto, l’accompagnamento alla morte. Fra esse tecniche di yoga della risata, danza dolce, massaggio, piccoli atelier artistici, esperienze sensoriali in natura si integrano a tecniche d’ascolto musicale, narrazione e auto-narrazioni con l’ausilio di oggetti, supporti video e immagini (foto) molto efficaci per allenare la memoria.

Il progetto è rivolto:

 ai centri diurni del territorio;

 alle case di riposo e alle residenze per anziani.

In un colloquio preliminare e senza impegno con i nostri operatori, avremo il piacere di presentare la nostra organizzazione ed esporre le nostre proposte in base in base alla domanda e alle esigenze specifiche della struttura.